Non è che quando guidi puoi disimpegnarti da un obbligo

Se è vero che più passano gli anni più aumentano obblighi e responsabilità, è anche vero che alcuni doveri vengono meno.

A trent’anni si riceve il prezioso dono della relatività, nella speciale box set detta Chissenefrega.

Grazie a questo presente (che vale anche per il futuro), l’importanza di certe cose diviene del tutto relativa.

Le esperienze sociali, ad esempio. Fermo restando che il coltivare relazioni e condividere esperienze è importante, il dovere di partecipavi perché ci si sente obbligati viene spesso meno. Chissenefrega.

A vent’anni tutto ciò non lo puoi capire. Anzi, se sei un post adolescente mediamente medio, valutato in una scala che va da nullità a segretario pro tempore di partito, cerchi di presenziare a tutti i costi perché non vuoi mostrarti come lo sfigato che sei che magari nel week end se ne sta a casa.

Cosa che magari in certi momenti vorresti anche fare, perché piove, perché fa freddo, perché camminare in mezzo alla gente delle volte ti dà la nausea, perché vorresti solo stravaccarti sul divano a guardare Law&Order: Criminal Intent.

600x600bb-85

Nata come spin-off del legal drama Law&Order, la serie si concentrava solo sull’aspetto delle indagini – tralasciando la parte processuale come nella serie originale – intorno ai casi, con un ruolo preponderante attribuito alle intuizioni dei detective e all’approccio psicologico nell’individuazione del profilo del colpevole e nella gestione degli interrogatori

Cosa che per un periodo ho fatto, senza dichiararlo apertamente: gli altri pensavano che avessi cambiato compagnie o nascondessi una ragazza. E io glielo lasciavo credere: quando mi chiedevano “Ma che fai il week end? Vedi qualcuno?” Io rispondevo con dei suoni disarticolati e poi indicavo nella folla un conoscente a caso. Oppure fingevo un ictus.

Perché a vent’anni non vuoi passar per sfigato: basta un niente per distruggersi una reputazione già precaria. I tuoi coetanei sono come un branco che si libera dell’elemento più debole.

Se incontrassi il me stesso di allora gli darei un calcione educativo per fargli capire la relatività. E per dirgli che a trent’anni se ti rompi i coglioni di presenziare non devi giustificarti affatto: anche perché gli altri faranno lo stesso e non avranno timore di confessare che, delle volte, allo stare in giro preferiscono una tisana e una coperta e il programma di Bianca Berlinguer*.


Ho un’amica che lo guarda per commentare le domande fuori luogo e imbarazzanti che B.B. fa agli ospiti.


Chissenefrega: pour l’homme/pour la femme.

Da oggi anche nel pratico formato da viaggio!

tumblr_nk7ygt29kr1qa7fdyo1_1280

Annunci

16 Pensieri su &Idquo;Non è che quando guidi puoi disimpegnarti da un obbligo

  1. C’è stato un periodo in cui i miei amici pensavano che i weekend li passassi in qualche città figa a fare cose fighe. Invece me ne stavo a casa a spazzolare il mio cavallo e guardare la tv, cosa che però non avrei mai ammesso😝

    Mi piace

  2. Io, quando avevo vent’anni, uscivo perché mi andava. Mo’ che vado per gli anta, mi son rotto di andare nei posti. A meno che si tratti di rintanarsi in una casa diversa dalla mia, o fare passeggiate come se fossi un cane.
    O comprare cose legate ai miei interessi 😛

    Piace a 1 persona

  3. ai miei tempi a 20anni stavi sempre fuori casa, anche perché non vi erano distrazioni casalinghe, stereo a parte. Penso comunque sia un comportamento diffuso anche in altre età, sono innumerevoli le persone iper impegnate che si stressano la vita per recitare il ruolo degli “indispensabili”

    Mi piace

  4. 20 ANNI:
    Fuori tempesta grado Katrina alla terza.
    “Allora birretta in centro e poi in giro?” “Certo! Metto scarpe da ginnastica e maglietta e son giù”

    30 ANNI:
    Fuori un’idea di nuvole in cielo e sole che spacca le pietre.
    “Allora birretta e poi giro tranquillo?” “Ok, dai, ma niente di troppo lungo ok?”

    QUASI 40 ANNI:
    “Fuori cielo sereno e temperatura ideale.
    “Allora birretta e due chiacchiere?” “Guarda, promette brutto nel weekend e in televisione c’è il Commissario Colombo. Io passo stavolta, ma la prossima si spacca ok?”
    “C’è la replica? Allora niente birra e ci si sente alla prossima”

    Mi piace

  5. In determinati contesti sociali ed/od età, simulare di nascondere partners sessuali è una strategia tanto stupida quanto, spesso, non completamente inefficace. Basterebbe pensare un minuto per fare cadere una simile impalcatura fraudolenta (perché uno sfigatone dovrebbe nascondere una vita sessuale brillante anziché esibirla disperatamente alla facciazza di chi lo snobbava?), ma accade sorprendentemente di rado.
    La stupidità che porta il popolo giovanile e non a tormentare gli sfigatoni è la stessa che, a volte, permette agli sfigatoni di gabbarla.

    Mi piace

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.