Non è che l’enigmista sotto sforzo si asciughi il sudoku

Io non ce la faccio.

Non è un buon esordio per un testo. Ricomincio.

ImmagineIl motivo per cui ho iniziato a fare nuoto è perché, per quelle 2 volte a estate che andavo al mare, ero stufo di dovermi muovere col passo dello Zoidberg e quindi desideravo imparare a nuotare, smettendo di fare la figura del totano.

La cosa poi mi ha preso la mano – e anche tutto il resto del corpo – e quindi non ne ho potuto più farne a meno.

Il nuoto in vasca in sé non ha molto senso a mio avviso. Non c’è una palla da buttare in/oltre una rete (a meno che tu non ti dia alla pallanuoto, perbacco!). Non c’è neanche un traguardo fisico. È vero che ci sono le distanze ma le fai avanti e indietro in 25/50 metri.

C’è però un grande vantaggio: non ti accorgi di sudare.

Sudare è una delle cose che odio di più in qualsiasi altro sport. In particolare odio quella goccia salata che si forma sulla fronte e che ti entra improvvidamente nell’occhio accecandoti mentre ti sta venendo addosso uno che si crede CR7 e tu a occhi chiusi allunghi la gamba ciccando il pallone e prendendolo in pieno dove non batte il sole scatenando una rissa che poi però alla fine finisce a pacche sulle spalle da Amaro Montenegro che non fanno altro che sollevare sudore nebulizzato.

C’è un altro motivo per cui ho detto sì al nuoto e no a Valsoia: è che posso prendere il mondo e farcelo entrare in quei 25 metri di vasca. Tenerlo con la testa giù, fagli provare il soffocamento e metterlo a tacere per un po’.

Perché io non ce la faccio.

Sento che la mia vita se ne sta andando un po’ a puttane, sotto al mio naso.

Forse l’avrò un po’ trascurata. Avrò ignorato i suoi messaggi non verbali di insoddisfazione. Perché succede sempre così: ci aspettiamo che ci dica chiaro e tondo fin dal primo momento che qualcosa non va, mentre invece quando ciò avviene è già ormai troppo tardi. E non vediamo o sottovalutiamo tutti i segnali critici nel percorso di avvicinamento a questa rottura. “Mah sarà un periodo”, “Mah oggi la vita avrà la luna storta” e così via.

Così un bel giorno la sorprendi che va a puttane e lei ti guarda anche con quell’aria di sfida dicendoti “Beh, che ti aspettavi?”.

Avrò speso in un anno 400 euro di piscina, senza contare costumi e accessori. Penso sia comunque più economico di un anno da uno psicanalista. Sono andato a nuotare perché sono esaurito.

E perché odio sudare.

Quelli del deodorante Borotalco saranno degli esauriti?

45 Pensieri su &Idquo;Non è che l’enigmista sotto sforzo si asciughi il sudoku

  1. Piacere, son Tati e son separara dalla mía pressione e dalla mia vita immaginata da un paio di mesi… ho deciso di affrontare la cosa con uno sticazzi grande come il Canada. Le dirò

    "Mi piace"

  2. ho due notizie una buona e una cattiva: quella buona è che certi pensieri che sembrano sorprenderti all’improvviso sono come quadri appesi ad un muro che di botto cascano a terra. Tu pensi “mannaggia è caduto all’improvviso!” eppure di anno in anno sono accaduti miscorcopici ed invisibilo cambiamenti e alla fine l’ultimo granello di polvere che si è appoggiato sulla cornice ha fatto cascare il quadro. Ad un certo punto non e che certi pensieri ck sorprendono, piuttosto ad un certo punto siamo pronti per realizzare certe cose e questo è l’inizip di ciò che potrà darci la scossa per cambiare atteggiamento, direzione o per avere altri generi di pensieri. Quanto alla notizia negativa: se in piscina si suda nell’acqua e si suppone che tutti sudino nuotando… tu eviti la gocciolina di sudore che ti cola sulla fronte per immergerti anima e corpo in una tinozza di sudore altrui.

    Ma fai bene perchè le cose o si fanno a pieno o non si fanno proprio (si dice)

    Piace a 1 persona

    • È come i quadri che cascano facendo FRAN! Sì, andò proprio come va per i quadri. FRAN!. Sì lo so che c’è altra gente che ci suda dentro ma non mi importa anzi trovo più schifoso il mare :O

      "Mi piace"

      • hai ragione, almeno in piscina c’è il cloro a disinfettare ma il mare…Ah il ad agosto è una peePool vera e propria! Come quando (ogni riferimento a fatti o persone che sembrano psicopatiche e realmente esistenti è puramente casuale) fai il bagno ed uno dei tuoi amici-conoscenti si allontana silenzioso e poi torna sorridente e vi guardate… e tu sai che lui sa che tu sai.. ed allora realizzi per la prima volta la verità sul “mare” e ti immagini avvolta nella pipì di tutti i bagnanti e allora è tutto un vabbè io vado a prendere un pò di sole e da lì in poi fingi di avere il ciclo per il resto della vacanza perchè no, io in quell’acqua là non ci entro più… e così di accorgi di essere diventata più rubofobica di quella pazza della pubblicità di quel prodotto per pulire il piano della cucina che elimina il 99% dei germi e batteri perchèchediamine che ne è dell’altro letale 1% ? Perchè nessuno fa qualcosa per quello?

        "Mi piace"

        • Perché quell’1% poi si riprodurrà in modo che tu avrai di nuovo bisogno del prodotto per pulire che ucciderà un altro 99% e resterà un 1% che poi produrrà altri batteri ecc ecc e ti costringerà alla schiavitù a vita dei prodotti di pulizia. È il mercato, bellezza!

          Che poi mi domando: ho ucciso il 99% ed è rimasto un 1%; se pulisco di nuovo, che succederà? Ucciderò un 99% di quell’1%? E rimarrà un altro 1% di un 1% e sempre così come la storia di Achille e la tartaruga nel paradosso di Zenone? Santi numi!

          "Mi piace"

          • è colpa della lobby dei germi che segretamente controlla tutto. Vogliono che noi coltiviamo l'(inutile) illusione di poterli eliminare ma per ovvie ragioni non ci forniscono gli strumenti per poterlo fare. Fingono di averci dato il controllo laddove invece, al contrario, ci controllano. Quanto al paradosso di Zenone, dalle superiori in poi non ho mai smesso di piangere per la povera autostima di Achille. Zenone era un insensibile!

            Piace a 1 persona

  3. Io ho nuotato per anni da bambina fino ai 13 anni circa, certo non si suda, ma d’inverno l’acqua è gelida, le docce bollenti, e l’aria appena uscita di nuovo gelida… gli sbalzi termici non sono niente male 😅

    "Mi piace"

  4. Pingback: Ho capito come va la via (la mia, almeno, ma, temo, anche la vostra) | AndreaTaglio

  5. Ogni volta mi riprometto di dover nuotare, ma non mi esalta. Non so perché. Adesso, per mettere a tacere quelle scimmie urlanti che ho nel cervello e che mi dicono “quando decidi di prendere il toro per le corna?”, vado in bici. Pedalo. Fatico come un bue sotto il sole e, se da solo, metto la musica nelle orecchie.
    Così silenzio anche i pensieri.
    La fatica mi aiuta ad ignorare il fatto che sono sfinito.

    "Mi piace"

Rispondi a Gintoki Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.