Non è che per Italo Svevo le chiacchiere stessero a Zeno

Nel momento in cui mi prometto di smettere di fare qualcosa, sto già iniziando a farlo di nuovo.

È un po’ come l’ultima sigaretta di Zeno Cosini.

Eppur non si tratta di fumo o bere o altri vizi concreti. Non mi è difficoltoso evitare una tentazione concreta.

Ma il cattivo pensiero, il sentimento negativo, l’atteggiamento pernicioso, stati persistenti che convivono in me, sono basati su automatismi che non riesco ad aggirare.

E quindi ogni metaforica ultima sigaretta non lo è mai.

Anche il fatto di voler smettere di far qualcosa è diventato un vizio.

A volte, quando osservo le persone, mi chiedo se anche loro stiano combattendo un vizio nel loro intimo.


Nel mio intimo c’è vizio!


E mi chiedo se stiano vincendo o perdendo o pareggiando ai tempi supplementari.

22 Pensieri su &Idquo;Non è che per Italo Svevo le chiacchiere stessero a Zeno

      • Su un vizio “fisico”ci si può lavorare, anche per quieto vivere [banalmente, per il proprio partner si potrebbe abbandonare il vizio della sigaretta o del fatidico calzino lasciato in giro o che so io] ma quando si tratta di uno stato mentale…
        Io per dire sono un pessimista, posso provare a buttarmi sulle cose con un pensiero positivo ma in fondo in fondo in fondo in fondo [ma neanche tanto] sempre pessimista rimango😄

        Mi piace

        • Io ho trasformato il vizio del pessimismo in virtù: predico infatti che sia meglio non aspettarsi niente di buono, così se le cose vanno male non sei molto deluso (delusione = aspettative – realtà, più basse sono le prime più bassa sarà la delusione), se le cose vanno bene sei ancor più felice!

          Mi piace

  1. Ogni giorno mi dico di non fare o fare qualcosa, ma non è sempre semplice e quando si tratta di “sentimento negativo”, la mia è una lotta perenne. Ultimamente sono meno pretenziosa con me stessa, lascio maggiormente fluire le emozioni, le “ascolto” e le accolgo, ma ogni giorno è un’occasione di cambiamento, per me, di sfida. Penso che sarà sempre così!

    Mi piace

    • Penso quando si tratta per l’appunto di cose che investono la nostra sfera emotiva interna, il percorso sia sempre lungo e tortuoso, proprio per l’inafferrabilità delle emozioni, da ascoltare e accogliere. In bocca al lupo per le sfide!😉

      Liked by 1 persona

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...