Se vuoi superare la delusione, almeno metti la freccia

Salve, sono Gintoki, e forse vi ricorderete di me per la mia iniziativa imprenditoriale sull’apertura di una scuola deludente, dove poter apprendere la sublime arte della delusione.

La vita è fatta di delusioni, non di priorità, come erroneamente e fraudolentemente diceva lo spot del Magnum Algida. E a proposito di televisione, ho deciso di raccogliere degli esempi di delusioni audiovisive che saranno oggetto di studio nella mia scuola.

Rimasi malissimo quando scoprii che Giovanni Mucciaccia non era l’autore dei disegnini o dei lavoretti che mostrava in tv: che delusione! Lui col suo faccione sorridente e perennemente giovane anche a 40 anni, sicuramente frutto di iniezioni di botox, collagene o altre cose somministrategli dalla Disney dietro minaccia di fargli perdere il posto di lavoro alla prima ruga, lui col suo taglio di capelli a spiovente che sicuramente gli permetteva di fare a meno dell’ombrello in caso di pioggia, era un truffatore! Un imbonitore, presentava lavori che non gli appartenevano, illudendo giovani telespettatori che anche con un taglio di capelli orribile si potesse esser creativi.

Credo una delusione simile sia comparabile ai sequel di Matrix, che rappresentano quanto di più inutile cinematograficamente parlando io abbia visto.


Sottolineo il “che io abbia visto”, quindi è ovviamente possibile e plausibile che ci sia di più inutile e deludente in giro, ma che io non ho visto per fortuna o purtroppo.


E quando pensavi che i film fossero già abbastanza inutili di per sé, all’interno poi c’era l’inutile recitazione di Monica Bellucci, espressiva come una statua del Madame Tussaud. Qual deludente sorpresa!

Qual musicale delusione quando circolò l’ipotesi che una delle mie canzoni preferite potesse esser frutto di un plagio: mi riferisco a Enter Sandman dei Metallica

Non sono molto convinto della similarità ma il dubbio si è impossessato di me, anche se potrebbe il tutto essere frutto di un’impressione che a 10 anni circa da quando la notizia cominciò a circolare non si è ancora dissolta: ma non ho orecchio musicale per poter esprimere un parere autorevole. Ho un buon indice musicale, però,  e suono il citofono con arte e maestria come pochi.

L’ultima delusione è freschissima: la sigla italiana della nuova serie di Lupin III è cantata da Moreno.


A partire dal 29 agosto Mediaset trasmetterà in anteprima mondiale la quarta serie di Lupin III, ambientata in Italia. Dalla fine della terza serie a oggi nel frattempo era comunque uscito molto materiale, tra film, oav e spin-off: c’era molta attesa però per un vero e proprio ritorno in una serie a episodi.


Non so chi sia Moreno, o meglio so dell’esistenza di un tal Moreno, ma non me ne sono mai interessato come non mi sono mai interessato ai tapiri del Borneo pur sapendo che esistono dei tapiri del Borneo: certo un fan dei tapiri del Borneo potrebbe accusarmi di parlare di un animale senza conoscere, ma io rispetto i tapiri del Borneo, quantomeno non producono obbrobri come la sigla che propongo qui sotto:

Annunci

35 Pensieri su &Idquo;Se vuoi superare la delusione, almeno metti la freccia

  1. Moreno che canta Lupin è una delle scoperte più deludenti e sconcertanti di questo 2015… quasi come quando Ricky Martin disse che era gay… 🙂
    Le mani che realizzavano i disegni su Art Attack erano di Neil, il tipo che faceva anche dei “quadri” con ciò che trovava in giro…

    Liked by 2 people

  2. Tu sai che hai la mia Faraonica benedizione per questo progetto deludente.
    Che dire: delusione a piene mani, anche se non ho mai seguito Art Attack e mi sono cautelato rifiutando di guardare i sequelz di Matrixs.
    Un bel salto nella fogna con Lupin.
    E lo dico disprezzando Moreno pur non avendo sentito che qualche straccio di musica(?) sua.
    Avanti fans sfegatati di Moreno. Flammate da Gintoki-San se ne avete coraggio!

    Liked by 2 people

  3. Io mi associo a Ysingrinus. La delusione è un momento top della vita di ognuno, bisogna saperla assaporare.
    A volte, raramente, cerco di deludere la delusione, così da ottenere una delusione quadra che chiude il cerchio (ah ah ah).

    Liked by 1 persona

  4. Giuro che a parte la sigla che avevo già orridamente visto i primi 13 secondi, il resto non sapevo nulla. Soprattutto di Giovanni Mucciacciacciccia! Come ha potuto quell’uomo fare una cosa simile… io pensavo finora fosse lui… per davvero. Un po’ come Action Man, lo ricordi?
    Va beh, ad ogni modo io come sempre la serie di Lupin la vedrò in originale, con la sigla originale che merita tutto il mio rispetto e la mia pelle d’oca: https://www.youtube.com/watch?v=jRf6npXftsA

    Mi piace

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...