Non riesco a superare la mia adolescenza perché ha il motore truccato

Guidare un’auto presa in prestito ti mette di fronte a curiose innovazioni nella tua vita. Ad esempio che l’auto sia fornita di lettore cd. Sì quei cosi di policarbonato con incisa della musica. Da tempo mi sono votato allo streaming, all’immateriale e ho perso il gusto di comprare dischi. E anche di masterizzarli.

Ieri, scartabellando tra i vecchi dischi, tiro fuori Nevermind e mi dico perché no?. È stato strano, era da anni che non lo riascoltavo. E la cosa curiosa è che mi ha trasmesso le stesse sensazioni di 10, 15 anni fa.

Ho sempre pensato che su certe cose cui siamo legati in determinati momenti della vita le impressioni variassero poi con gli anni. Alcune cose magari possono non piacere più, come quei pantaloni che ho scoperto sono ancora nel mio armadio dal 2005 e che non metto più da allora. Probabilmente un giorno usciranno da soli per strada. Alcune cose possono essere percepite in modo diverso. Kafka a 12 anni non è lo stesso a 22 o a 29, secondo me. I Nirvana, ovviamente mi piacciono ancora, ma non immaginavo che riascoltare quel disco mi avrebbe fatto ripercorrere gli stessi pensieri di una volta.

A volte ho la sensazione di non essermi mai staccato completamente dal me stesso di anni fa. Cosa voglia dire maturità io credo di non capirlo ancora bene. E già questo è un segnale preoccupante.

Le mie camicie e le magliette mi sottraggono anni mentali, soprattutto se mi si mette di fianco a Collega Onicofago (a proposito, è un po’ che non porto news dall’Arkham Asylum dove lavoro), che ha 2 anni meno di me ma è vestito sempre come un uomo fatto e finito e ha un sarto che gli fa le camicie su misura a casa.

Però poi la madre gli rifà ancora il letto e la mattina gli fa trovare la colazione pronta. Insomma, son cose che io darei per acquisite in terza media, poi non so. Ciò che mi domando è: ma quando abbandonerà il tetto genitoriale per andare sotto quello matrimoniale (perché credo il passaggio sia strettamente consequenziale), la moglie gli rifarà il letto e gli preparerà la colazione e tutto quanto appresso anche?

Annunci

35 Pensieri su &Idquo;Non riesco a superare la mia adolescenza perché ha il motore truccato

  1. Cosa significa essere maturi? Forse in primis “badare a se stessi” appunto! Ma talune persone nn lo saranno mai, e la cosa peggiore è che credano il contrario….. Anch’io preferisco i dischi e a dirla tutta anche molte altre cose di una volta che la ns evoluzione si è portato voa…. ahime5 che inguaribile nostalgica😆 Un dolce Sabato a te!

    Mi piace

    • buon sabato 🙂

      beh in realtà non è detto che sia badare a sé stessi, come dice ysingrinus: più che altro secondo me ci sono diversi aspetti, cioè uno può avere maturità su un aspetto e immaturità su un altro, puoi essere indipendente quanto vuoi ma poi essere immaturo nelle relazioni sociali, per dire

      Piace a 1 persona

  2. SP3 a serpentone, cilindro 55 finito e mezzo raudo nel pieno. Sopravvivere all’accensione é già di per sé una cosa da raccontare. In ogni caso, il 10-15 per cento di questi tizi che, sfortuna loro, cadono attualmente senza paracadute dal nido di mammà, permette un esistenza agiata al 60-70 per cento degli psichiatri e forma la trama del 478 per cento dei libri di Fabio Volo.

    Piace a 1 persona

  3. Una vita di auto in prestito (la mia è arrivata solo a 30 anni) mi fa capire la tua sensazione.
    Quanto alla maturità… mio fratello ha 30 anni e vive a Londra, ma quando torna da mamma lei gli fa trovare la colazione pronta. Il mio ex sosteneva di cavarsela da solo fin dai 19 anni, in realtà a 39 ancora ha bisogno che qualcuno gli pulisca e riordini la casa (prima la madre, poi io, ora di nuovo la madre che una volta al mese si fa 350 km per farlo, e non dubito che nel giro di qualche anno toccherà a nostra figlia). Una collega tesse le lodi del marito che viveva solo e faceva tutto, poi scopri che la donna delle pulizie dei genitori stirava la sua roba e faceva le grandi pulizie una volta al mese. Insomma, sono tanti…

    Mi piace

  4. ascoltavo tiziano ferro fino a 20 anni. c’erano delle canzoni che mi toglievano il fiato. oggi quando lo riascolto mi dà sui nervi. primo, perchè con le sue dichiarazioni (per quanto legittime, e le rispetto ovviamente) è svanito il mio mito di uomo. avevo un poster enorme che copriva tutto il muro della cameretta. e l’ho stracciato.
    secondo mi da sui nervi perchè sono canzoni adolescenziali, cioè tipiche di quel periodo lì. poi è una mia impressione.
    cmq, sicuro che sei moooooolto indipendente da tua madre, cioè ti rifai il letto e ti prepari il caffè da solo? c’è ben altro, come ad esempio lavarsi le mutande (o i boxer). se già lo fai allora si che sei da sposare e completamente autonomo…
    dai scherzo, buona domenica!

    Mi piace

  5. Sarò da internare però quando riascolto i Metallica provo la stessa energia che provavo 20 anni fa, per dover di cronaca lo ho visti in concerto per la prima volta a 31 anni e ti posso dire in realtà in quel momento ne avevo 15

    Piace a 1 persona

      • Diciamo che vado sulla mancanza di tempo. L’apatia musicale non c’è, il fatto che le proposte odierne siano poco avvicenti è un dato di fatto. Non tutto, sia chiaro. Ma spesso ci sono delle grandi copie di quello che hanno fatto negli scorsi anni. La cosa è visibile/udibile sia nel metal sia nel rock.
        A volte, perciò, piuttosto che ascoltare un gruppo “nuovo” che suona come uno vecchio… mi ascolto direttamente quello vecchio e sono in pace con me stesso.

        Ha senso quello che scrivo? O fa solo senso?! 😀

        Mi piace

  6. Questo post mi ha provocato una intensa agitazione, cavolo. E i NIrvana…. beh! certi episodi paralleli mi agitano ancora di più! Li ho riascoltati per radio proprio due giorni fa e sono letteralmente sbalzata dal sedile dell’auto, precipitando indietro di 20 anni suonati. Esattamente come dici tu, sbattuta nello stesso giro mentale di allora.
    Io non credo di essermi mai “resa conto” di essere uscita dal mio bozzolo adolescenziale. Perché se solo ripenso alla me stessa di allora, mi sembra passata una manciata di mesi. Devo concentrarmi sulla laurea e su due parti, per capire che, no, non si tratti di una manciata di mesi.
    Tengo saldo il legame col mio passato, da cui tuttora attingo qualcosa. Non so bene cosa, ma attingo.

    Piace a 1 persona

Rispondi a Gintoki Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.