Preoccupazioni in salsa punk o ketchup

Bisognerebbe sempre tenere pulito il proprio browser e svuotare i dati di navigazione: altrimenti possono succedere cose come quella accadute alla “Capa” ieri. Collega il portatile personale al proiettore per mostrarci una pagina web aziendale interna con una maschera in cui inserire dei dati. Nel digitare nella barra degli indirizzi, compaiono i suggerimenti dei siti già visitati: per un attimo è apparso anche youporn. Mi chiedevo se qualcun altro se ne fosse accorto: l’ho fatto notare a Collega Onicofago, ma non c’aveva fatto caso.

Oggi invece Capa ci ha chiesto di mettere un like su una sua foto su facebook perché sta partecipando a un contest per vincere degli occhiali da sole. Sono andato a guardare: sono occhiali orribili.

Collega Onicofago mi preoccupa: ha scavato le proprie unghie sino alla metà. Ogni tanto sento un preoccupante clac clac in sottofondo e con la coda dell’occhio vedo lui con la mano a pugno in bocca che usa i denti a mo’ di pala meccanica.
Con gli amici mi permetto di essere rompicoglioni su questo, fino ad arrivare a dar loro schiaffi sulle mani appena le avvicinano alla bocca. Oh, qualcuno alla fine ha smesso di mangiarsele.

A proposito di sgranocchiare, mi desta inquietudine il proliferare di chioschetti e baretti di patate fritte. Nell’arco di un mese a Napoli ne ho visti aprire a decine, alcuni nella stessa strada a pochi metri di distanza. E i nomi. Non fatemi parlare dei nomi. Giusto stasera son passato davanti a “Patatocchio”, che è quello che si era distinto per la pubblicità d’esordio “Non fare il finocchio, mangia le patate da Patatocchio”. Ma che simpatico. Comunque è esplosa la mania della patata. Niente doppi sensi (buffo dirlo in un post dove ho nominato youporn: e via con l’impennata di ricerche su Google!).

Infine, una cosa importante di cui uno si dovrebbe preoccupare sono gli anziani in bicicletta, che con l’arrivo della bella stagione aumentano. Il mio terrore è vederli spuntare all’improvviso mentre esco in retromarcia con l’auto, oppure vederli arrivare contromano (perché son sempre contromano!) quando svolto in una curva cieca. La cosa accade puntualmente ogni volta in queste situazioni. Loro non si scompongono affatto quando ti vedono: imperturbabili, impassibili, tiran dritto, lanciandoti anche qualche occhiataccia. Li ammiro. Gli anziani son forti, hanno un’indole punk.

00

(da una vecchia striscia a fumetti su XL)

Annunci

27 Pensieri su &Idquo;Preoccupazioni in salsa punk o ketchup

    • Io non riesco più a guardargli le mani, veramente, sono conciate in modo orribile. La fidanzata, boh! Magari anche lei è così e si capiscono a vicenda.

      Lo dico senza sfottere, eh, perché mi rendo conto non sia un capriccio o un vezzo ma un problema serio.

      Mi piace

  1. Eh no. Sono stata un’onicofagica e so perfettamente come ci si sente quando qualcuno ti tira gli schiaffi sulle mani. Vedi di smetterla, potrebbero aggrediti, lo dico per il tuo bene. Più dei vecchietti io avrei paura degli onicofagici.

    Mi piace

    • Grazie caro 😀

      Va be’ ma magari sarà stato uno scherzo di un collega, oppure una roba del tipo: ehi guarda qua che cosa curiosa…poi, va be’, nel caso, perché no. Le pause lavorative son noiose, uno si svaga un po’ 😀

      Mi piace

  2. La pubblicità del chiosco si aliena una parte della popolazione. Complimenti a loro. I vecchi in bicicletta sono ammirevoli e pericolosi. Tempo fa, in scia ad uno di loro con la mia bici, ho assistito al sollevamento chiappa dal seggiolino e detonazione flatulenta. Inutile dire che l’ho superato in fretta

    Mi piace

  3. gli anziani in bici contromano sono una piaga biblica.

    ho un passato da onicofaga convinta e ti dirò .. non mi sarebbe dispiaciuto averti come amico … più della forza di volontà, può la vergogna (di essere “pizzicati” a rosicchiarsi a sangue le dita e/o degli sguardi inorriditi della gente quando posano lo sguardo sull’onicofaga mano) 😀

    Mi piace

  4. mi hai fatto ridere di gusto 😀
    te lo dico da ciclista: state attenti alle bici perché è un dato di fatto che siamo nettamente in svantaggio rispetto a chi usa la macchina; se i comuni non si decidono a fare delle piste ciclabili per l’incolumità di chi viaggia in bici e la tranquillità mentale di chi prende la macchina e ha paura di fare 150 punti con uno strike di ciclisti, allora dobbiamo agire noi con il nostro senso civico. le statali, le strade strette, quelle con gli alberi ai lati… per noi sono un vero problema perché abbiamo uno spazio ridottissimo nel quale possiamo muoverci; a destra ci sono gli alberi coi loro dossi provocati dalle radici e a sinistra le macchine che sfrecciano a 3 cm di distanza da te. è tutta una questione d’equilibrio molto precario :O
    immagino tu sia un guidatore molto attento, tuttavia i ciclisti che vanno contromano nonoriamente pensano che siccome guidano la bici, un mezzo snello, allora hanno il diritto di muoversi come i pedoni o di fare i furbetti: no, mancopegnente. non sei un pedone e non puoi muoverti come ti pare, oltretutto se glielo fai presente ti potresti pure beccare un vaffa… ripeto, te lo dico da ciclista: questi qua quando fanno le marachelle devono essere insultati, se ti capita sentiti libero! 😀

    Mi piace

    • Purtroppo c’è un insieme di fattori che concorrono insieme. Innanzitutto, la struttura delle nostre città molto spesso impedisce la realizzazione di spazi per le biciclette. Poi, c’è l’indisciplinatezza: come fai notare tu, si pensa che avendo la bici si possa andare dappertutto. Un po’ come fanno anche col motorino, quando li vedi fare zig zag nel traffico, che se te non stai attento e molli la frizione, li fai volare via.

      Mi piace

        • Se sei in navigazione anonima non vengono memorizzati cookie, cronologia e quant’altro. Questo credo valga per tutti i browser

          Però vale solo sul pc che è in uso: mi spiego, se vai su un sito che spiega come costruire una bomba atomica, anche se se in navigazione anonima e sul tuo pc non rimarrà memorizzato, la polizia postale potrà beccarti 😀

          Mi piace

        • Ecco, ho provato ora a verificare con Chrome, questo è il messaggio che ti appare:

          Sei passato alla navigazione in incognito. Le pagine visualizzate nelle schede di navigazione in incognito non vengono memorizzate nella cronologia del browser, nell’archivio dei cookie o nella cronologia delle ricerche dopo avere chiuso tutte le schede di navigazione in incognito. I file scaricati o i Preferiti creati verranno conservati.

          Ma non sei invisibile. Se attivi la modalità di navigazione in incognito, la tua navigazione non viene nascosta al datore di lavoro, al tuo provider di servizi Internet, ai governi, ad altri esperti malintenzionati o ai siti web che visiti.

          Mi piace

  5. devo ricordarmi di non essere mai nelle tue vicinanze perché sono un onicofago a giorni alterni. questo, però, è un periodo buono perché proprio stamani mi sono tagliato le unghie.
    che meraviglia.

    mi sa che gli anziani sono pericolosi a prescindere. pure da semplici pedoni, per dire. si lanciano in strada e attraversano senza strisce pedonali, senza guardare, incuranti di tutto, sprezzanti del pericolo.

    Mi piace

  6. MInchia… l’ho letto stamattina ho iniziato ridendo ma finire con “la morte come guardiaspalle” ha fatto si che nmi sti agrattando quello che non posseggo nella parte mediana dle corpo 😛

    (ma ho riso (non patate) molto 😛 )

    Mi piace

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...