Preoccupazioni in salsa punk o ketchup

Bisognerebbe sempre tenere pulito il proprio browser e svuotare i dati di navigazione: altrimenti possono succedere cose come quella accadute alla “Capa” ieri. Collega il portatile personale al proiettore per mostrarci una pagina web aziendale interna con una maschera in cui inserire dei dati. Nel digitare nella barra degli indirizzi, compaiono i suggerimenti dei siti già visitati: per un attimo è apparso anche youporn. Mi chiedevo se qualcun altro se ne fosse accorto: l’ho fatto notare a Collega Onicofago, ma non c’aveva fatto caso.

Oggi invece Capa ci ha chiesto di mettere un like su una sua foto su facebook perché sta partecipando a un contest per vincere degli occhiali da sole. Sono andato a guardare: sono occhiali orribili.

Collega Onicofago mi preoccupa: ha scavato le proprie unghie sino alla metà. Ogni tanto sento un preoccupante clac clac in sottofondo e con la coda dell’occhio vedo lui con la mano a pugno in bocca che usa i denti a mo’ di pala meccanica.
Con gli amici mi permetto di essere rompicoglioni su questo, fino ad arrivare a dar loro schiaffi sulle mani appena le avvicinano alla bocca. Oh, qualcuno alla fine ha smesso di mangiarsele.

A proposito di sgranocchiare, mi desta inquietudine il proliferare di chioschetti e baretti di patate fritte. Nell’arco di un mese a Napoli ne ho visti aprire a decine, alcuni nella stessa strada a pochi metri di distanza. E i nomi. Non fatemi parlare dei nomi. Giusto stasera son passato davanti a “Patatocchio”, che è quello che si era distinto per la pubblicità d’esordio “Non fare il finocchio, mangia le patate da Patatocchio”. Ma che simpatico. Comunque è esplosa la mania della patata. Niente doppi sensi (buffo dirlo in un post dove ho nominato youporn: e via con l’impennata di ricerche su Google!).

Infine, una cosa importante di cui uno si dovrebbe preoccupare sono gli anziani in bicicletta, che con l’arrivo della bella stagione aumentano. Il mio terrore è vederli spuntare all’improvviso mentre esco in retromarcia con l’auto, oppure vederli arrivare contromano (perché son sempre contromano!) quando svolto in una curva cieca. La cosa accade puntualmente ogni volta in queste situazioni. Loro non si scompongono affatto quando ti vedono: imperturbabili, impassibili, tiran dritto, lanciandoti anche qualche occhiataccia. Li ammiro. Gli anziani son forti, hanno un’indole punk.

00

(da una vecchia striscia a fumetti su XL)

Annunci