Cosa vuoi di più? Un Lucano!

C’è quasi da ritenersi offesi che dalla Basilicata e dalla Vallée non siano pervenuti contributi:

Immagine
Che poi un po’ vien da sorridere, perché sembra sempre che l’opinione pubblica vegeti in stato di quiescenza, salvo poi, un mattino, rigirarsi dal lato sbagliato e cadere giù dal pero; ricordo ero alle scuole medie (15 anni fa) e già, quando si parlava del problema dei rifiuti, sostenevo che ci fossero responsabilità derivanti dal traffico illecito proveniente da altre Regioni. Non perché l’avessi scoperto io (mi pare un po’ difficile a 13 anni), ma perché in fondo si sapeva. E non avevo nemmeno internet (il che potrebbe essere stato un bene).

Adesso è l’argomento del giorno, il che sarebbe un fatto positivo, se non fosse che il destino degli argomenti del giorno è sempre quello di finire in un polveroso archivio chiamato dimenticatoio.

E non riesco neanche a guardare con favore le manifestazioni in strada: sarò arido, ma dubito dell’onestà di tutti. Sì, certamente il liceale agguerrito di Afragola o la Mamma Vulcanica di Terzigno non saranno responsabili dell’interramento di amianto, ma quanti tra essi avranno una coscienza ecologica? Non lo so, non lo so. Sarà che sono troppo avvezzo a dubitare di me stesso da non fidarmi di nessuno.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Cosa vuoi di più? Un Lucano!

  1. io sono Napoletana, una di quelle che però a Napoli non ci è davvero cresciuta. E’ vero, è da sempre che si sa questa storia ma come per 1000 altre cose finché non vediamo il disastro abbattersi con i propri occhi è come non esistesse nemmeno il problema. Ma questa non è solo la situazione Napoletano. Pensa all’artico, al disboscamento, alla raccolta rifiuti, ai carburanti, al nucleare. Pensa al fumo! Lo sappiamo tutti cosa provoca, abbiamo assistito tutti alla morte di qualcuno a causa del cancro eppure…com’è bello fumare la mia sigaretta, credo smetterei solo se avessi un corpo di vetro così da vedere quello che sto combinando. Esattamente quello che succede in campania: una volta che l’immondizia è nascosta sotto il terreno per quale motivo dovrei pensare che le verdure piantate sopra siano avvelenate. Se butto la sigaretta a terra, il fazzoletto dall’auto, la lattina al bordo del marciapiede perché mai dovrei pensare di ritrovarmelo sotto al naso quando voglio stendermi in un prato o sulla spiaggia!Accidenti a Voi, stupidi essere umani, accidenti alla vostra pazzia, al non volere ammettere che siamo tutti responsabili della saluta degli altri. credo che i figli nascano per questo, per farci sentire quel vincolo, quella responsabilità civile che abbiamo verso il mondo, quello che non capisco è come questo non funzioni affatto nel tempo. Voglio credere che la mia terra possa risucchiare chi le ha fatto del male e premiare con nuovi frutti i suoi difensori. Un abbraccio a chi lotta ogni giorno una realtà che molti fanno finta non esista

    Mi piace

    • “una volta che l’immondizia è nascosta sotto il terreno per quale motivo dovrei pensare che le verdure piantate sopra siano avvelenate”

      ma se viviamo in contesti in cui la gente pensa di aver fatto un affare comprando l’olio extravergine di oliva a 3 euro (quando è impossibile che vada a meno di 6 euro, quello genuino, ovviamente), di cosa stiamo parlando. Sì, si potrebbe dire la crisi, il calo dei consumi, la gente è costretta a risparmiare. Ma a parte che si dovrebbe sempre cercare di tagliare su altro e non sulla qualità del cibo, ma poi questi discorsi li vedo spesso fare da persone di un certo livello professionale (e quindi retributivo). Se non si alimenta (pardon il gioco di parole) la cultura della ricerca della qualità, siamo sì allora tutti colpevoli

      Mi piace

  2. Avrei visto una vera rivoluzione nel denunciare in massa tutti i camorristi responsabili di questo scempio – che alla fin fine si sa chi sono, come si sapeva del traffico illecito già 20 anni fa. Vai a dirlo a un manifestante, però. Per lui la camorra è un deterrente e sarà sempre e solo la politica la principale responsabile di questo disastro. Sarà anche vero, ma non c’è una classifica delle colpe, quando tutti – politica, camorra, cittadini – sono in realtà collusi. Mi fa arrabbiare più di tutti l’ipocrisia e la riluttanza a informarsi seriamente. Non ci vuole niente a capire che tanto clamore mediatico, e altrettanto insabbiamento su dati e archivi serve ai camorristi per vincere le gare d’appalto per le bonifiche, così come già vinsero le gare d’appalto, a suo tempo, gli stessi per lo stoccaggio dei rifiuti. Spero non sia così, però questo spiegherebbe anche perché solo ora sì e non prima. Dici che sono malpensante?

    Mi piace

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...