Cuore corvo

Tic Tic. Fa, un corvetto,
tra dimore di chi
della terra fa letto.

Tic Tic. Becca, zampetta:
tra l’arida pietra,
mai nessun che l’aspetta.

Tum Tum. Fai, mio cuore,
t’aggiri negletto
e non trovi amore.

crow_perelachaise

IMGP4322-1

Foto: 2011, Parigi, Cimitero di Père-Lachaise

6 Pensieri su &Idquo;Cuore corvo

  1. Il battito è un richiamo troppo forte.
    Il corvo sente quel tamburellare e si avvicina circospetto, zampetta con la sua livrea nera dove tutto è assopito e immobile, dove la terra adesso è un letto.
    Su ogni arida pietra spicca un riflesso rosso, duro a morire.
    In quel riflesso il corvo specchia la sua immagine, la scruta attento, non è poi così nera…
    Tic tic, tum tum, tic tic, tum tum … potere del battito e di un riflesso rosso.

    Buon Ferragosto 😉

    "Mi piace"

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.