Censimento 2011

Sì, ok, è da un mese che dovevo parlare del censimento, nel frattempo che mi decido sarà già finito. Magari, perché il bello (o il brutto) deve ancora venire. Partiamo dagli inizi: per avere qualcosa da fare nel periodo post laurea (nel luuungo periodo post laurea, sarebbe il caso di dire), ho deciso di cimentarmi come Rilevatore per il Censimento 2011. Sono entrato in graduatoria e, dal 10 ottobre, presto servizio al Comune ritirando i questionari e assistendo nella compilazione. Già qui dovrei fermarmi per una precisazione: io e gli altri rilevatori, siamo senza contratto e, oggi 31 ottobre, ancora non si sa quando l’avremo. Teoricamente, io in questo momento sarei un tizio che passa per caso al Comune e si mette a prendere i questionari, dato che non ho contratto, tesserino (e dire che ho consegnato le fototessere un mese fa) e quant’altro.

Il 2° punto è che ancora non si è capito quanto dovrebbero pagarci: teoricamente, ogni rilevatore dovrebbe essere pagato in base ai questionari consegnati, tot euro per i cartacei, tot euro per quelli compilati online ma solo a seconda delle percentuali di restituzione ottenute:

Questo contributo sarà erogato ai Comuni in ragione di:

  • 6,00 euro per questionario di famiglia restituito al Centro Comunale di Raccolta o recuperato tramite rilevatore comunale;
  • 5,00 euro per questionario di famiglia consegnato ai punti di restituzione sul territorio;
  • 3,00 euro a questionario di famiglia restituito via web, ove il tasso di utilizzo del canale nel singolo Comune risultasse inferiore o uguale al 10%.

Nel caso il tasso di restituzione via web nel singolo Comune fosse superiore al 10% dei questionari validati dall’Istat, lo specifico contributo sarà corrisposto in misura pari a:

  • 4,00 euro per ciascun questionario restituito via web, se il tasso di restituzione via web risulterà compreso tra il 10,01% e il 15%,
  • 4,50 euro per ciascun questionario restituito via web, se il tasso di restituzione via web risulterà compreso tra il 15,01% e il 20%,
  • 5,00 euro per ciascun questionario restituito via web, se il tasso di restituzione via web risulterà compreso tra il 20,01% e il 25%;
  • 5,50 euro per ciascun questionario restituito via web, se il tasso di restituzione via web risulterà superiore al 25%.

Nella pratica, il Comune, una volta ricevuto il contributo dall’Istat, lo spartirà in parti uguali per tutti i rilevatori. Ma a quanto ammonterà questo contributo? Boh. No, non è mio il “boh”, è la risposta che otteniamo dai nostri responsabili.

Il dato positivo è che mi tengo impegnato, faccio qualcosa e alla fine mi diverto anche; per il momento, comunque, non è ancora iniziata la fase più complessa, cioè girare casa per casa consegnando i questionari rimandati indietro dalle Poste e (dopo il 20 novembre) sollecitare la restituzione. Sono curioso di vedere come andrà a finire quest’ultima cosa, quante porte sbattute in faccia troverò.

Le persone, comunque, non sono tutte collaborative: posso capire gli anziani, posso capire che i questionari non siano stati concepiti in modo perfetto, ma esistono molte persone che non si prendono manco la briga di leggere cosa c’è scritto. Se, di fianco il quadratino della risposta, c’è una freccia rossa e la scritta andare a domanda 6.13 , perché continuare a riempire tutte le altre caselle, quando non è richiesto? Il 90% delle persone riempie le caselle che non dovrebbe e non le salta, anche se espressamente indicato. La cosa più bella è quando le persone si innervosiscono perché vogliamo guardare il questionario davanti a loro: io sono venuto solo per consegnare, perché devo aspettare?! Urlano. Poi apriamo il questionario e troviamo firma mancante, dati mancanti e così via. Non comprendono che è meglio aspettare 5 mn in più lì che dover essere ricontattati o doverli andare a ripescare a casa.

Per fortuna, questi casi di persone irrequiete sono rari. I migliori, comunque, sono gli anziani che vengono a farsi compilare il questionario, sono pazienti e disponibili e ringraziano con calore per l’aiuto.

Annunci

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...