Ritratto dell’eroe da giovane

Lo ammetto, il titolo non è farina del mio sacco. E’ il titolo di una storia di PK, del lontano 1997:

 

Image Hosted by ImageShack.us

Mi aveva sempre ispirato (il titolo, non la storia), prima o poi ci avrei voluto scrivere qualcosa su. E allora eccomi qua, forse non sarà quello che mi aspettavo di scrivere, ma comunque.

L’eroe da giovane ovviamente sarei io. Fa un pò strano detta così perchè poi sembra che io ora sia vecchio, mentre invece mi trovo solo alla soglia – sullo zerbino e mi ci pulisco i piedi – dei 24 anni. Mi manca quindi poco più di un anno prima di invecchiare: saprete infatti che da un punto di vista biologico quel lento processo degenerativo che viene comunemente detto invecchiamento comincia già dopo i 25 anni (quindi dovrei posticipare questo intervento di un anno forse per dargli più senso?).

Mah. Dicevo, comunque, il ritratto del passato.

Io sono uno che pensa molto al passato, che ama rivedere immagini di quel che è stato e successo nella sua vita. Ma non solo eventi recenti, ma anche cose che risalgono ad anni più addietro, all’epoca delle elementari tanto per dire. Il percorso poi tende sempre a finire nello stesso punto: una volta che sul megaschermo è finito il video dell’eroe in azione nel passato, l’eroe del futuro distoglie lo sguardo e pensa <<Ma come sarebbe stato se…?>>, e spegne il video.

Ad esempio mi chiedo come sarebbe stato se quella volta ci avessi provato con quella ragazzina alle medie, tanto per dire; questa penso sia una cosa comune a molti, hanno tutti una ragazzina delle medie nell’armadio dei ricordi.

Poi c’è qualche prete che ha un ragazzino delle medie rinchiuso in un vero armadio, ma sono altre storie, brutte. (Lo so questa era pesante, ma non potevo farmela scappare).

Ci sono delle volte invece che il ritratto ha degli strappi, dei salti, e allora la domanda è <<Ma cosa è successo?>>. Ad esempio mi chiedo cosa sia successo ad un certo punto della storia al collegamento tra il mio cervello e la lingua, si deve esser danneggiato con l’adolescenza, forse sono controindicazioni della pubertà, gli ormoni, non so. Fatto sta che fino alle medie io ero abbastanza loquace. Da bambino soprattutto, io parlavo in continuazione, ricordo le maestre non sapevano più che fare, inizialmente mi facevano sedere vicino alle femmine pensando che così sarei stato buono, invece no io facevo casino anche vicino alle femmine. Così spesso mi facevano sedere da solo. Voi penserete che sia normale che un bambino chiacchieri molto, no invece, perchè io eccedevo ed ero oltre la media; e poi se è per questo ci sono pure bambini più silenziosi, e sono normali, quindi la ciarla facile non è un fatto scontato per un bambino. Forse avrò via via esaurito la mia scorta di parole, fatto sta che dall’adolescenza ad oggi ho preso a parlare sempre di meno, e negli ultimi anni mi sento sempre più spesso dire che non parlo.

Fortuna che almeno agli esami parlo, sennò penso che la cosa assumerebbe connotati un pò drammatici. A tal proposito, riguardo l’università, l’altra domanda che sorge guardando il ritratto è  <<Come sarebbe andata se a 18 anni fossi stato più cauto e accorto nel decidere cosa fare della tua vita?>>. No, penso che all’epoca il nostro non fosse tanto eroico, ma più “cazzone”, per usare un termine scientifico.

Nella mia storia ci son sempre stati ragni, dopo i gatti sono gli animali che mi piacciono di più, perciò penso di poter concludere mettendo un paio di foto (anche perchè di creare un intervento a parte solo per mettere sto paio di foto di sta roba non mi pare il caso, quindi meglio cercare un improbabile collegamento per trovare la scusa per infilarcele qui dentro), che giusto l’altroieri ho fatto alla scultura esposta al Museo di Capodimonte (ho beccato un raro momento in cui non c’era qualche sfaccendato turista sotto), scultura che raffigura un ragno per l’appunto:

Image Hosted by ImageShack.us

Image Hosted by ImageShack.us

 

E questo è quanto.

Mi aspettavo di meglio quando pensavo a quel titolo della storia di Pk dalla quale avrei voluto tirarci fuori qualcosa.

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...