Mettiamo i puntini sulla w

 
Acqua razionata.
Eggià. L’intera città da ieri è senz’acqua per colpa di incidente con l’acquedotto, c’è stata una perdita d’acqua – pare – che ha allagato pure un canile portandosi via le povere bestiole.
 
Pare – pare, sempre pare – che le cose non si sistemeranno subito: quindi si fa economia d’acqua, e tra un pò finiremo a lavarci con l’acqua minerale mi sa. Un bagnetto di Ferrarelle me lo farei volentieri, c’ha pure l’idromassaggio.
 
 
In tutto questo, stamattina sono stato metaforicamente trombato.
 
Mi spiego. Esame d’economia, capito con un assistente veramente simpatico.
Aveva la classica faccia del burocrate fallito che ti ritrovi all’ufficio anagrafe e che ti rompe le scatole su un documento.
 
Arrivo, mi siedo e mi fa: Si è portato la penna? (nessuno se la portava, per disegnare i grafici usavano quella che aveva lui)
 
Torno con la penna e mi siedo. Cominciamo bene.
Mi chiede il mercato di monopolio, io inizio a descriverlo e lui dopo poco m’interrompe – sarà la prima delle lunga serie d’interruzioni – e mi chiede come si determina il prezzo. Io glielo descrivo, faccio il grafico, bla bla bla glielo descrivo, lui non dice niente (e io pensavo fosse tutto a posto, non avendomi contestato niente) e passa a chiedermi della curva di Phillips. Gliela descrivo, faccio il grafico, e qua il primo intoppo: sulla "w" che indica il saggio di aumento del salario mi scordo di mettergli un puntino (e sarà una delle cose che mi contesterà alla fine). Me lo fa notare, corregge, ok andiamo avanti. Gli parlo del perchè la curva diventi più ripida a tassi di disoccupazione più bassi, e gli dico anche che tale teoria fu confutata da…- attimo d’incertezza (voglio elencare precisamente tutte le mie mancanze), non mi veniva il nome, passano due secondi – Lipsey, il quale…E su il quale m’interrompe e mi chiede lo spiazzamento, senza farmi terminare. Allora io pensavo che andasse bene così, che fosse soddisfatto, in genere fanno così quando gli basta quel che hai detto (anche se il discorso su Phillips era appena iniziato).
 
Sullo spiazzamento mi ha rotto proprio le palle.
 
Inzio a parlare, e lui si gira a chiedere una cosa al professore. Si gira verso di me, io ricomincio a parlare, e lui si rigira verso il professore.
 
Si rigira di nuovo verso di me, dico "posso…?" e lui si ri-rigira di nuovo verso il professore. E questa è una cosa che mi manda in bestia, se sto parlando mi devono ascoltare, ma vabè, fa niente.
 
Finalmente mi fa iniziare, gli descrivo lo spiazzamento, gli disegno le curve, gli dico che la IS si traspone in alto, il reddito aumenta e fa aumentare la domanda – la domanda di cosa? (e qui inizia la grande combo di interruzioni, senza mai farmi terminare il concetto, da notare che io non mi fermavo ma stavo parlando) – di moneta, la quale farà innalzare il tasso d’interesse si ma perchè si alza il tasso d’interesse? Perchè, dicevo, la trasposizione delle curva porterà ad un aumento del reddito che si ma che succede all’equilibrio? – che dovrà essere riequilibrato dal tasso d’interesse (stavo cominciando ad incespicare con la mente) – e come lo riporta in equilibrio? facendo aumentare l’offerta di moneta, perchè a più alti livelli di tasso d’interesse l’offerta di moneta sarà maggiore…
 
(ennesima interruzione) Non ci siamo, siamo su un 21-22, non va proprio bene…
 
Io rimango abbastanza basito, e lui incalza:
 
Qui sul monopolio è stato impreciso (ma non m’ha detto quali sono state le imprecisioni), qua su Phillips non mi ha messo il puntino sulla w (pare un modo di dire, mettiamo i puntini sulla w!), e poi lo spiazzamento….no, si vede che non ha studiato bene (e non mi ha detto cosa non andava nello spiazzamento, a parte che era difficile impostare un discorso con la sua combo di interruzioni), possiamo andare avanti, le faccio altre domande ma non raggiungiamo nemmeno il 24 (e allora cosa andiamo avanti a fare?).
 
Col senno di poi, avrei potuto continuare, strappare un 23 e poi passare dal professore (chi sosteneva l’esame con l’assistente doveva passare poi dal professore per una domanda finale per fissare il voto) e tentare di alzarlo con lui. Ottenere un 25 che andava bene.
 
Ma come si erano messe le cose io quell’omino con la faccia da burocrate volevo togliermelo dalla vista, e come si era impostato penso mi avrebbe anche bocciato se fossi andato avanti, quindi ho preferito andarmene con le mie gambe, prima che venissero segate.
 
Sarò onesto, non avevo una altissima (nè purissima né levissima) preparazione. Stavo su una preparazione da 26-27. Ovviamente i professori non possono entrare nella mia testa e venire a conoscenza di quello che so e darmi un voto in base a questo – ci mancherebbe, m’immagino la scena: io ho studiato da 27! Ok, eccoti il 27 XD -, devo essere abile io a tirar fuori quello che ho nella testa.
 
Purchè mi si metta in condizione di farlo. Mi ha troncato il discorso su Phillips appena iniziato – e non stavo dicendo sciocchezze, vabè, non ho messo il puntino sulla w, che diamine! -, mi interrompeva di continuo a metà frase sullo spiazzamento, riesce un pò difficile far capire quello che uno sa.
 
 
Dulcis in fundo, la mia facoltà aumenterà le tasse universitarie. Che magari serviranno anche a pagare il burocrate fallito.
 
 
 
Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Mettiamo i puntini sulla w

  1. Brutta razza, gli assistenti.
    A me mise 23 in filosofia, che il prof poi mi aumentò a 28 facendo una faccia sbalordita, perchè disse che con un voto di base del genere si sarebbe aspettato un 24-25 al massimo..
     
    Sono stronzi in tutte le facoltà

    Mi piace

Si accettano miagolii

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...